Vita da Mamma

“Mamma, giochiamo col fuoco?”

E’ quello che mi ha chiesto di fare mia figlia due sere fa, quando siamo arrivate a Suchedniow. Il campeggio era deserto, a parte noi solo qualcuno al bar, forse perché in quella zona del paese non c’era altro. Intorno a noi prato e poi boschi. E un laghetto. La proprietaria del campeggio 140 (qui spesso i campeggi hanno solo il numero dell’elenco ufficiale polacco come nome) ci ha lasciate libere di scegliere dove metterci e ci ha indicato un cerchio di pietre. “Potete fare il fuoco”.

Figuriamoci se Andrea Chandra si faceva scappare la possibilità di mettersi a giocare alla primitiva. “Dai mamma, facciamo il fuoco” mi ha chiesto più volte prima che io, nonostante il freddo, capitolassi e acconsentissi a questo “esperimento”. Eravamo in riva a un piccolo lago, isolati da tutto e c’era ancora il sole. Mi è sembrata un’ottima idea e quindi l’ho accontentata.

Come si accende un fuoco: la sicurezza

Il luogo era sicuro. I proprietari del campeggio avevano costruito una zona di sicurezza, con delle pietre messe in circolo, all’interno della quale si poteva accendere un falò senza rischiare di arrecare danni all’ambiente intorno. Dopo gli ultimi avvenimenti in Italia mi è sembrato utile cogliere l’occasione per spiegare la funzione di quelle pietre ad Andrea Chandra, ma anche per dirle che non si accendono fuochi nel bosco e che non si lascia mai un fuoco incustodito e non ci si allontana se non si è certi che sia ben spento. Il fuoco può essere una cosa bellissima, ma va gestito e curato, altrimenti può fare danni enormi. 

La fatica di accendere un fuoco

E poi è venuta la parte dura. Accendere il fuoco. Abbiamo prima raccolto dei legnetti piccoli e delle foglie secche, per fare il “letto”. Le abbiamo sistemate a capanna: sotto le foglie e sopra i rametti a fare il tetto. E abbiamo provato a dargli fuoco. Per fortuna siamo nel 2018 e avevamo un accendigas. Speravate di leggere di legnetti che si sfregavano tra loro e facevano la scintilla vero? E secondo voi a 4 gradi alle 16 il 21 di ottobre come facevo far saltar fuori una scintilla? Quindi siamo passati al piano B, che era nella mia testa il piano A da prima di iniziare. Ho preso della carta, le ho dato fuoco e l’ho messa sulle foglie. Facile vero? No. Non è affatto facile. Perché la carta si spegneva prima di dare fuoco alle foglie, figuriamoci ai rametti. Abbiamo usato quasi un intero quaderno prima di riuscire a creare una fiamma che potesse dare fuoco a un po’ di legnetti. E solo a quel punto abbiamo preso un pezzo di legno grande. 

La lezione più grande: non è come nei cartoni animati

E’ stata una soddisfazione quando Andrea Chandra ha visto il fuoco accendersi per bene (dopo circa un’ora passata al freddo) e vederla sorridere. Ma ancora più grande è stata la soddisfazione quando Andrea ha osservato che accendere un fuoco non è cosi facile, “non è come nei cartoni animati e nei libri”. Ecco. Qui si torna al discorso dell’importanza dell’esperienza. Perché è vero che è utile studiare sui libri, leggere, andare a scuola, ma a che serve poi se non si prova mai a fare qualcosa? Andrea ha quasi 9 anni, ha letto tantissime volte di personaggi che accendono un fuoco, ha visto tanti cartoni in cui si fa e anche dei film. Ma non si era mai resa conto che farlo veramente implica fatica e tempo. Ora lo sa. E sicuramente non è una cosa che si dimenticherà. 

7 commenti

  1. vi seguo con molto interesse, continuo a pensare che tua figlia ha una grande occasione per apprendere “sul campo” cose che a volte a quell’età vedono solo attraverso i libri

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...