Diario Vita da Mamma

Mi hanno fotografata in bagno: e adesso?

Ebbene si, è successo. Prima o poi sapevo sarebbe successo. Era un rischio che avevo previsto. Ormai mi fermano per strada perché mi riconoscono (si, me la sto tirando un pochino), figuriamoci se si facevano scappare un’occasione così. E del resto, quando mi ricapita di essere fotografata in bagno? Capita sempre di trovarsi in situazioni strane. E in questi 5 anni di situazioni strane ne ho viste parecchie. Ma quella situazione che capita e ricapita e che mi lascia ogni volta senza parole è il water-seggiolone. E ogni tanto va male e qualcuno resta fotografata in bagno. Mentre è intenta a fare cacca (oddio ho detto cacca!!) e ha le gambe a penzoloni, come quando era piccolina e non ci arrivava a toccare terra. Questa volta è capitato a me.

L’accessibilità dei bagni nei locali pubblici e turistici

Esiste un Decreto del Presidente della Repubblica che definisce le norme tecniche per le strutture pubbliche d’uso collettivo. E’ il D.P.R. 384/78 e decreta che le porte devono avere la maniglia ad un’altezza minima di 90 cm, che le porte devono essere di almeno 85 cm e ci dice anche come devono essere i bagni, meglio definiti come locali igienici.

Nome di accessibilità dei locali igienici

Intanto definisce la dimensione minima che deve essere di cm 180 x 180, con porte larghe 85 cm e apertura verso l’esterno. E poi si parla del WC. Deve essere nella parte opposta all’ingresso, con l’asse della tazza ad una distanza minima di 140 cm dalla parete (non dal pavimento) laterale sinistra e di 40 cm da quella destra. Poi ci spiega che il lavabo deve essere posto preferibilmente nella parete opposta a quella cui è fissata la tazza WC, lateralmente all’accesso, con il piano ad un’altezza di 80 cm dal pavimento e del tipo a mensola e con la rubinetteria che deve avere il comando a leva.

Perché i wc nelle stanze accessibili sono così in alto?

Già, me lo sono chiesto anche io. E non una volta. Ma è così. Lo avete visto. Sono seduta sul water con i piedi a penzoloni. Capita spessissimo di trovare bagni così. E quando ne parli con gli albergatori ti dicono che i tecnici, gli architetti, i geometri, gli hanno detto che era giusto così. E capisco che loro, gli albergatori, non hanno colpe. Sono i professionisti che sono dei farlocchi. Che non si informano bene. Ma secondo voi, ci hanno provato a sedersi su quei WC e farci la cacca con le gambe a penzoloni? Non credo. E se glielo racconti dicono che stai esagerando.

Ecco perché mi hanno fotografata in bagno. Perché così almeno vedono. Vedono che non scherziamo quando diciamo che per sederci sui quei WC spostandoci dalla sedia facciamo fatica. E vedono che i piedi restano sospesi. E la sensazione di essere tornata piccola si fa pesante. Così come la necessità di dover chiamare qualcuno per farmi scendere.

19 commenti

  1. complimenti davvero, sei una donna da cui prendere ispirazione, ti ammiro e devo retoricamente dire che mi sono sempre domandata il perché della distribuzione e altezze dei servizi nei bagni dei disabili, sembra che ci si deva sentire ancora più in difficoltà. Potresti creare una petizione o nelle più rosee aspettative una collaborazione con qualche architetto o interior designer. Un besito y un abrazo

    Mi piace

  2. Ah ecco, ogni volta che mi capitava di trovarmi seduta con piedi a penzoloni, pensavo al motivo. Io credevo ci fosse una riposta semi-seria, invece da quanto dici è … boh, i tecnici dicono così! Chissà che in tanti leggano questo post, magari ci sarà un rivoluzionario… che li abbasserà!

    Mi piace

  3. Anch’io sono entrata a leggere incuriosita dal titolo e poi ho continuato speranzosa di trovare la ragione a questa altezza misteriosa. Ahimè rimarrò con il dubbio o, meglio, con la certezza di essere in presenza di una questione all’italiana!

    Mi piace

  4. Provo : mio padre che non riesce a chinarsi ha una ciambella molto alta. Questa è stata adottata da quando aveva circa 80 anni o poco meno. Una ipotesi quindi é che siccome dicono che l’Italia è un Paese di anziani, i bagni li fanno a loro misura.

    Mi piace

  5. Intanto complimenti per l’articolo, anche io mi sono sempre chiesta perché fossero così alti i wc per le persone a mobilità ridotta, evidentemente questi signori ingegneri la pipì la fanno all’aria aperta chissà😂

    Mi piace

  6. Quando facevo la carer un bagno rialzato avrebbe aiutato nel posizionare il ragazzo che seguivo. idem quando mi ruppi la gamba, mi diedero una ciambella per rialzare il water. Forse lo fanno per chi immaginano non autonomo? Deve essere una scocciatura per molti ma molti altri…

    Qui mi sembrano piu’ bassi pero’, mi hai messo la Curiosita’ ed ora voglio controllare. 🙂 🙂

    p.s.
    – 30 alla Polonia!!! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...