Svago e Divertimeno Vacanze

Sappada: una scuola di sci per disabili nelle Dolomiti

Nelle Dolomiti sono cresciuta. Ho trascorso la mia infanzia camminando e arrampicando su queste montagne meravigliose, diventate anche patrimonio Unesco. Ma non ero mai stata lì in inverno, non con la neve, e quanta neve. E da quando ho ripreso a sciare, anche se in sedia a rotelle, mi sono sempre chiesta se ci fosse una scuola di sci per disabili nelle Dolomiti. E l’ho trovata: a SappadaUna delle cose più belle che vi posso raccontare di questa esperienza è la possibilità di arrivare con la macchina praticamente a bordo della pista, scendere e salire direttamente sul monosci, senza, volendo, passare dalla sedia a rotelle, che magari sulla neve si muove a fatica. La scuola di sci di Sappada ha diversi maestri abilitati allo sci disabili, io ho sciato con Alex e devo dire che è molto bravo.
La pista che abbiamo fatto non era lunghissima, era azzurra, ma siamo rimasti su quella per colpa mia: avevo dimenticato il casco. Per le risalite abbiamo preso lo skilift. Da quando scio seduta era la prima volta in assoluto e devo dire che resto del mio parere, maturato in anni di sci da normodotata, che lo skilift è scomodo. Vi invito a vedere il video della discesa per capire bene cosa voglio dire.

Altra cosa meravigliosa di questa località sciistica è la disponibilità delle persone. Con Alex abbiamo deciso di fermarci al bar che si trova in fondo alla pista. Anche qui sono potuta arrivare al tavolino del bar senza tanta fatica, certo ringrazio anche le mie gambe che due passi, ma due, li hanno fatti. Ma devo ringraziare anche il titolare del bar che si è adoperato nell’aiutarmi a uscire dal monosci e a rientrarci dopo.
Insomma, se cercate un posto dove sciare con il monosci sulle Dolomiti, Sappada risponde alle vostre ricerche.

Cosa vedere a Sappada – Non solo sci
A Sappada però potete tornare anche in estate. Non solo quindi sci e neve, ma anche montagna verde, camminate e tanto buon cibo, ma di questo parleremo in altro post.
Dicevo camminate. Logicamente accessibili. Cosa non facile. Se non avete paura della fatica, o se siete assistiti da un buon ruotino, tipo il Triride, potete pensare di andare a vedere le sorgenti del Piave, che si trovano a pochi chilometri uscendo dalla località Cima Sappada. La strada che porta al rifugio Sorgenti del Piave è asfaltata e completamente accessibile.
Cima Sappada è una località bellissima anche per una semplice passeggiata. E’ patrimonio protetto e questo implica che non può essere in alcun modo modificata, situazione che ha permesso di mantenere l’aspetto originale del borgo, con angoli veramente incantevoli.

Hotel Accessibile vicino a Sappada
Sebbene Sappada sia una località turistica e quindi sia piena di ottimi hotel e alberghi, io ho scelto di dormire un pochino più in giù, verso Forni Avoltri, al Bellitalia Village Piani di Luzza. Struttura enorme con tante camere e 6 stanze attrezzate per disabili, che in quei giorni, in cui ero io in zona, ospitava gli atleti dell’IX Campionato Italiano “European Skiing for relational and intellectual disabilities”, le cui gare si tenevano sulle piste di Sappada.
L’accessibilità della struttura è totale. Potete muovervi in sedia a rotelle senza fatica, praticamente ovunque, dal bar alle zone relax, ci sono ascensori sparsi ovunque e difficilmente incontrerete gradini, ma la struttura è veramente immensa e qualche piccolo gradino potrebbe essermi scappato.
Ma potete tranquillamente contattare il direttore della struttura, Carlo Zilli, che vi aiuterò a trovare la soluzione migliore per il vostro soggiorno.

17 commenti

  1. Ero stata a Sappada da piccola, non ho molti ricordi. Ma dalla tua descrizione sembra proprio un posto bellissimo e interessante, e mi piacerebbe tornarci ora!

    Mi piace

  2. Sappada sta facendo davvero un grande lavoro in termini di offerta e promozione turistica. Sono nata a Udine e Sappada è per me un luogo del cuore, sia in inverno che d’estate.

    Mi piace

  3. Avevo già visto le tue foto su Fb e seguito la tua avventura. Davvero e dal profondo cuore: tantissima ammirazione e un enorme Bravissima!!!! Grazie per averci ricordato che i limiti sono solo nella nostra testa

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...