Uncategorized

Raccontare la propria storia

Sono settscrivere blog mamma ha le rotelleimane che ci penso. E pensando sono passati due mesi. Ero a Cracovia quando ho scritto gli ultimi post di questo blog. Ho ricevuto tanti e tanti e tanti messaggi privati che mi chiedono come mai non ho più scritto.
A parte le solite scuse degli impegni e del stare a volte poco bene, credo che il motivo principale sia la mancanza di motivazione. Perché scrivere la propria storia non è automatico come scrivere un post a un evento a cui si è partecipato o che ti hanno commissionato.
Scrivere la propria storia può essere molto doloroso. Soprattutto se si parla di ricordi, di vita di ogni giorno, del cambiamento che alcune patologie portano necessariamente nella vita di tutti i giorni.
Cambiamenti che sono a volte minimi a volte enormi, ma che incidono fortemente su quello che è il nostro equilibrio.
Stare al passo di questi mutamenti non è sempre facile e quando le vicende si accavallano in una lasso di tempo breve ti tolgono ogni energia.
Ci vuole un grosso sforzo per ritrovare quella energia e la forza per rimettersi a seguire altri ritmi, quelli di “prima”.
Nei giorni scorsi, sistemando lo studio, o ripreso in mano la tesi di Angelica Losi, che parlava anche di questo mio blog. Mi sono chiesta a cosa sia valsa tutta la sua fatica se poi il blog muore. A chi serve aver scritto se poi la storia si interrompe così.
Questo blog non era nato per me. Io non ho bisogno di raccontarmi la mia storia.
Era nato per chi, come me, si trova a vivere una situazione che è difficile a volte, come quella del riscrivere la propria vita stando seduta in sedia a rotelle.
Per tutte queste persone non devo smettere di scrivere. Devo darmi una cadenza, un’abitudine fissa e raccontarvi le piccole conquiste che ogni giorno riesco a fare stando seduta sulla mia sedia.
Quindi rieccomi. E con tanti nuovi post e tante nuove cose da dirvi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...